patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

MASSA La pandemia vista con gli occhi, la passione e la professionalità di un giovane scultore massese, Francesco Filiberto Tonarelli, 28 anni, è il volto del David, in marmo bianco, candido e indossa la mascherina. Una scultura magnifica dai mille significati, che avrebbe dovuto essere battuta in una asta, asta saltata in conseguenza dello scenario Covid 19. E così Francesco Filiberto Tonarelli ha deciso almeno per ora di tenerla insieme ad altre opere che ha fatto. Francesco, lei ha 28 anni ed ha scelto di essere uno scultore: quando nasce questa sua passione? «Nasce quando ero piccolo. Ho scelto di frequentare L’Istituto professionale per il Marmo a Carrara, l’istituto Tacca e grazie al professor Fabrizio Lorenzani, scomparso lo scorso anno, ho capito ancora di più che sarebbe stata la mia strada.

La Nazione


Lo scultore insignito della cittadinanza onoraria col plauso dell’ambasciatore Un legame lungo 30 anni: a luglio la sua opera sarà collocata in una rotatoria

La Nazione

Provvedimento del Parco Apuane nei confronti del sito della Henraux

Il Tirreno

L'associazione ambientalista con i propri attivisti ha presentato un esposto e ora è pronta a costituirsi parte civile al processo per i reati emersi

La Nazione


La Piccola Atene inaugura la stagione estiva con cinque eventi. Dal catalogo della “Piazza in attesa“ alle sculture di Barni al Golf Alisei
PIETRASANTA In piazza, in galleria o sui verdi campi da golf. Sono molteplici le location che vedono la Piccola Atene trasformare il primo weekend di giugno in una girandola di appuntamenti per gli appassionati d’arte. Una ripartenza post-Covid coi fiocchi quella in agenda oggi per un totale di cinque eventi dal centro alla Marina. Partiamo da piazza Duomo con la mostra “La piazza in attesa“ promossa dal Comune e organizzata dalla “Nag gallery“ di Vincenzo Nobile. Le dodici sculture monumentali, disposte in cerchio come messaggio di bellezza e speranza in quest’anno segnato dalla pandemia, salutano quindi la città non prima della presentazione del catalogo ufficiale.

La Nazione

Autotrasportatori in allarme per il viadotto di Pulcinacchia sgretolato, malandato e con i ferri scoperti

di Claudio Laudanna CARRARA In un panorama dominato dal bianco dei monti e dal grigio del cemento quelle sottili strisce rosse sono impossibili da non notare. Si tratta dei ferri dell’armatura del ponte che sovrasta Torano su cui si transita scendendo da Ravaccione o per raggiungere le cave di Pulcinacchia e che spuntano nitidamente da sotto il cemento ormai rovinato. Da mesi ormai gli autotrasportatori hanno segnalato il problema al Comune, ma fino ad ora da piazza II Giugno non si ha notizia di provvedimenti. E pensare che anche solo passeggiare su quei pochi metri sospesi non trasmette grande sicurezza. Per i pedoni restano due piccoli camminamenti tra i guardrail di acciaio e le vecchie ringhiere di cemento che in più parti sono pericolanti. Si tratta di due marciapiedi improvvisati dove i piedi affondano in cinque centimetri di fanghiglia biancastra punteggiata qua e là da erbacce, ma d’altronde quel ponte non è pensato per il passaggio dei pedoni.

Pagina 11 di 1227

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree