patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

CARRARA «L’articolo 21 privilegi le aziende virtuose che producono meno detriti, portano via le terre dal monte e non pregiudicano il paesaggio». Anche Italia nostra interviene nella querelle attorno alla norma che prevede il prolungamento del periodo transitorio per quelle imprese che decidono di investire in città. Si tratta di un articolo che fa parte del Regolamento degli agri marmiferi e che è già finito nel mirino di varie associazioni, tra cui Legambiente. Proprio sulla scia di quanto proposto dagli attivisti del cigno verde, adesso anche la sezione apuo-lunense di Italia nostra porta avanti delle proposte concrete. «In fase di stesura e approvazione della disciplina di attuazione all’articolo 21 – dicono dall’associazione – chiediamo che venga inserito e immediatamente applicato l’articolo 20 del Codice degli Appalti.

Dalla Fondazione Marmo 250mila euro

Il Tirreno

Saranno accolti progetti per il mondo della scuola, cultura, sanità e sociale: «Carrara un polo di formazione mondiale»

Ecco come fare per partecipare al bando

Luca BarbieriCarrara. La cifra sul piatto è di 250mila. Ma non è da escludere possa essere rimpolpata progetti alla mano. Tradotto: se uno o più progetti saranno ritenuti in linea, meritevoli, il consiglio d'amministrazione aumenterà l'importo. Parte dai contenuti la "ratio" che guarda al futuro e fa da fil rouge al bando del 2022 della Fondazione marmo onlus e presentato ieri. La presidentessa Bernarda Franchi, il vicepresidente (e numero uno della Confindustria apuana) Matteo Venturi e la coordinatrice Stefania Corsini chiamati a illustrare i punti salienti del testo in una conferenza telematica, ai tempi del Covid-19, ai molti soggetti collegati, a testimoniare l'interesse e la necessità: mondo della scuola, associazioni culturali, quelle di volontariato e sportive, tra le altre. «Progetti per iniziative di valore e interesse sul territorio in considerazione anche dei principi di "cura" e di "ripresa e rilancio" della comunità dopo la pandemia di Covid-19», il refrain che ricorre anche nel testo.A chi è rivoltoQuei 250mila euro che traducono l'azione di sostegno per il 2022 sono rivolti a scuola, sociale, sanità, sport e cultura del territorio apuano.

Il Tirreno


I numeri

Carrara. Oltre un milione di euro alla voce pandemia, fondi per buona parte già erogati. L'anno scorso, invece, quello da poco concluso le richieste di contributi alla Fondazione marmo hanno viaggiato verso quota 375mila euro. Un impegno importante.«Abbiamo dimostrato in un periodo difficile, di emergenza, di essere vicini al territorio, abbiamo dato una buona prova nelle raccolte fondi e abbiamo la libertà di aumentare il budget calibrando aspettative, progetti, oltre alle cifre "codificate". Un auspicio che andrà in base, ovviamente, anche alla ripresa economica. D'altronde lo scorso anno siamo stati tra le fondazioni che hanno raccolto di più a livello nazionale».

La Nazione

Dopo la sentenza favorevole al Piano regionale servono concessioni in tempi rapidi per aumentare l’occupazione locale
MASSA CARRARA Chiudere tutte le cave intercluse nel Parco delle Apuane e bandire anche nuovi bandi di gara per le concessioni in tempi rapidi». È la richiesta della sezione carrarina di Legambiente sull’onda della decisione del Consiglio di stato che ha respinto il ricorso degli industriali del marmo contro il Piano regionale cave. «Come associazione – scrive Legambiente in una nota – non possiamo che condividere le tesi sostenute nel procedimento dalla Regione Toscana e dal Comune di Carrara che si sono opportunamente costituite e hanno resistito in giudizio a difesa piano».

La Nazione

MASSA CARRARA Il Consiglio di Stato nella sua sentenza boccia anche la pretesa di irragionevolezza e proporzionalità del 30% di resa. Le rimostranze degli imprenditori del lapideo sono infondate o inammissibili. Quella stessa percentuale, rimarcano i giudici, inrealtà si può rivedere al ribasso già in sede di Pabe al 25% e ancora dopo fin sotto il 20%, valutando caso per caso «per progetti specifici tesi all’incremento dell’occupazione e allo sviluppo delle lavorazioni in loco in filiera corta».I giudici rimarcano anche come una limitazione della resa a un minimo del 30% di blocchi rispetto a informi e scarti rappresenta un modo per dare ‘valore aggiunto’ allo stesso materiale estratto.

La Nazione


Pieretti (Confindustria): «Forte preoccupazione: non escludo che qualche azienda del nostro territorio debba fermare la produzione»
VERSILIA«C’è una forte preoccupazione: non escludo che qualche azienda del nostro territorio debba fermare la produzione per le ricadute del prezzo del gas, non posso assolutamente escluderlo»: Tiziano Pieretti, vicepresidente con delega all’energia di Confindustria Toscana Nord, non nasconde che l’attuale crisi energetica con i prezzi letteralmente impazziti siano un rischio che anche le aziende del nostro territorio non possono a lungo sopportare.

Pagina 10 di 1440

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree