patrocinio comune

0

Produzione industriale nel 1° trimestre 2021 a Lucca, Pistoia e Prato: segnali di ripresa netti ma non generalizzati

Maggio 06th, 2021
L'effetto-settore continua a farsi sentire con forza a Lucca, Pistoia ...
0

Webinar "Dal marmo alla blockchain"

Aprile 30th, 2021
Camera di commercio: webinar "Dal marmo alla blockchain", 05 maggio ...
0

Confindustria Toscana Nord, Daniele Matteini presidente designato. In carica dopo il voto della prossima assemblea dei soci

Aprile 29th, 2021
Sarà Daniele Matteini il presidente di Confindustria Toscana Nord per ...
0

La Lochtmans Srl entra in Cosmave

Aprile 28th, 2021
"La macchina deve funzionare. Tutto il resto sono discorsi". Estrema ...
0

Il numero di Aprile del periodico del consorzio

Aprile 14th, 2021
Continua l'approfondimento sull'economia circolare: dopo l'analisi ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

CARRARA «La crisi di Imm non ricada sui lavoratori». E’ di pochi giorni fa la notizia della pubblicazione di un avviso esplorativo per la vendita della palazzina Mangiarotti da parte dell’amministratore unico di CarraraFiere Francesco Amedoro. La procedura sarà aperta fino al prossimo 24 maggio ed è rivolta a soli soggetti pubblici, ma è soprattutto di fatto il primo passo del tanto atteso piano di risanamento dell’ente che esce dagli uffici di viale Galilei

Il Tirreno

Si aggiunge a Palazzo Binelli e a Villa Fabbricotti. Il 12 maggio il direttore del museo fiorentino Schmidt sarà a Carrara

3000 lavoratori rischiano il posto

Il Tirreno


Dai due ai tremila posti di lavoro a rischio in provincia. È questa una prima stima fornita dalle sigle sindacali, per il nostro territorio, sul numero dei lavoratori che potrebbero essere lasciati a casa dopo il blocco ai licenziamenti. Numeri da brividi perché si inseriscono in una zona con un problema occupazionale irrisolto e che arrivano proprio alla vigilia del primo maggio, festa del lavoro e dei lavoratori. «Non è un numero preciso, perché è difficile calcolarlo adesso, ma è ragionato, basta fare la proporzione dall'ultimo rapporto Irpet sulla nostra provincia: dai due ai tremila posti, forse ci avviciniamo di più ai tremila», spiegano dai sindacati.

Il Tirreno

Carrara. Chiedono risposte per i lavoratori e anche per il territorio. Sì, perché per i tre segretari dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, quella rappresentata da Imm-CarraraFiere è «una infrastruttura di sistema, proprio come la Pontremolese» e per le sigle il caso Imm è paradigmatico del rapporto lavoro-territorio-Regione. Parafrasando il loro pensiero: c'è una crisi lavorativa irrisolta e che si trascina da tempo, il territorio si presenta a più voci, Firenze non risponde. Chi subisce le conseguenze di tutto questo? «Pagano i lavoratori - aggiungono i rappresentanti provinciali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil -; per questo chiediamo chiarezza, risposte certe sul futuro dei lavoratori e sulle prospettive di Imm-CarraraFiere». Un punto della situazione che arriva a una manciata di giorni dalla pubblicazione di un avviso pubblico per la vendita della palazzina Mangiarotti del complesso Imm-CarraraFiere. Avviso messo nero su bianco dall'amministratore unico, il fiorentino Francesco Amedoro (in carica in viale Galilei dal settembre del 2020) e relativo a una "porzione" immobiliare del centro direzionale (quella progettata dall'architetto Angelo Mangiarotti).

La Nazione

Il concessionario di una cava chiese la cassa integrazione... per il gelo Ma era prima del maltempo. Per il tribunale dovrà pagare anche le spese legali
MASSA Aveva presentato la richiesta di Cassa integrazione in ‘anticipo’ rispetto all’evento, ossia il gelo in alta montagna, e l’Inps l’aveva respinta. Il Tar di Firenze dà ragione all’istituto previdenziale e condanna la società a pagare pure le spese legali pari a 2.000 euro. Il caso è curioso e arriva direttamente dalle Apuane. La società coinvolta è la Sermattei Srl, concessionaria della cava di marmo (unità produttiva) in località Piastramarina. Nel periodo dal 4 gennaio al 2 aprile 2016 aveva fatto richiesta di Cig ordinaria per la cava di marmo alla sede Inps di Massa Carrara chel’aveva accolta solo parzialmente. Motivo? L’ondata di gelo in arrivo che avrebbe reso impossibile le lavorazioni a una quota così alta. La richiesta di Cigo era di 13 settimane ma l’Inps provinciale ne accolse solo 2, dal 4 al 16 gennaio.

La Nazione

Il presidente Matteo Venturi contesta la linea degli azionisti: la politica del carciofo porta alla deriva. Chericoni: vendita pericolosa

Pagina 6 di 1186

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree