patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest


Studio d'arte Giorgio Angeli - Seravezza (LU)
7 agosto ore 21.00
Il racconto narra la vita dello scultore Gigi Guadagnucci.
Dalla nascita, dopo l'inizio della Grande Guerra, a Massa Carrara, nella terra del marmo, fino alla morte, a 98 anni, avvenuta poco prima dell'apertura del museo che la sua città aveva già deciso di dedicargli.
Una vita lunga quasi un secolo. Fitta.
L'infanzia e la curiosità per il marmo fin da bambino. La seconda guerra mondiale, la resistenza. Poi il trasferimento a Parigi, più di vent'anni a Montparnasse, il rapporto con gli altri artisti. Gli amici, gli incontri, il caratteraccio. Infine il ritorno a Massa, dopo aver girato il mondo, come un cerchio che si chiude.
Le sue mani d'artista, affusolate e coperte di anelli, le sue cantate, alle cene, strimpellando la chitarra. La polvere bianca che aveva sul viso quando scolpiva, la sua capacità di saper diventare vecchio senza perdere la freschezza e la spavalderia della gioventù. Tantissime donne, ma un unico amore: il marmo.
E' una produzione del Comune di Massa/Museo Gigi Guadagnucci.
Ingresso a offerta libera.
Prenotazione obbligatoria entro il 5 agosto scrivendo una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome, cognome, numero di partecipanti e un recapito telefonico.

Sequestrata la copertura del capannone

La Nazione


Indagini dell’Asl per fare luce sulla dinamica dell’incidente. Disposta l’autopsia ma la data non è stata fissata. Folla di amici e parenti all’obitorio

La Nazione


Il grido di aiuto lanciato dai segretari di Cgil, Cisl e Uil a Palazzo Ducale La proposta:«La task force per le cave aveva funzionato. Ripartiamo da lì»
di Francesco Scolaro MASSA CARRARAIl giorno dopo la tragedia non c’è spazio per le parole ma solo per la frustrazione. I sindacati si sono trovati quasi inermi ieri mattina, davanti a Palazzo Ducale, costretti a commentare l’ennesima morte sul lavoro. Un’altra giovane vittima, Daniele Rebecchi, 54 anni, caduto nel vuoto dal tetto di un capannone. Capire come sia successo, è un compito che spetta ad altri risolvere. Alle organizzazioni sindacali resta un nodo in gola, il grido di aiuto che spesso hanno lanciatoper fermare la scia di sangue. E’ successo con le cave, con i laboratori del lapideo, con le attività industriali e l’edilizia. Urla strazianti di rabbia e dolore che troppo spesso non hanno trovato risposta.

La Nazione

Il colosso del marmo ha aumento del 79% le vendite nel paese asiatico Il presidente: «Incremento legato alla nostra partecipazione a Xiamen»
CARRARA La Franchiumberto non consoce crisi e vola in Italia e all’estero. Numeri record in quesi primi emsi del 2021 per il colosso del lapideo carrarese. Nonostante il periodo difficile per l’economia mondiale, l’azienda di Nazzano non sembra conoscere ostacoli nel suo mpercorso di crescita. Al 30 giugno Franchiumberto ha così registrato ricavi per 33,4 milioni di euro, vale a dire il 29% in più rispetto ai 25,9 milioni del 2020 con significativo aumento delle vendite sia in Cina che in Italia. In particolare le vendite sul mercato interno sono salite del 27% raggiungendo i i 14,7 milioni di euro, mentre quelli in cina sono aumentate addirittura del 79% arrivando a 8,4 milioni di euro, circa un quarto del totale vendite del periodo. Fra i principali prodotti venduti Calacatta e Statuario in forte crescita contribuiscono ad oltre il 54% delle vendite totali.

La scultura protagonista su Rai 5

La Nazione

In onda stasera il documentario ‘Le mani dell’arte’ girato in parte anche nei laboratori carraresi
CARRARA Polvere di marmo, subbie e mazzuoli. Un’eccellenza carrarese protagonista sulla Rai. Stasera alle 22.15 su Rai 5 all’interno del programma ArtNignt andrà in onda in prima visione ‘Le mani dell’arte’, un documentario interamente prodotto dalla Danae Project, agenzia di comunicazione apuana, che per la prima volta si è cimentata nella realizzazione di un documentario televisivo. «In questi anni abbiamo prodotto numerosi spot pubblicitari e video aziendali, - spiega Daniele Rocca che insieme a Natascia Bascherini è uno di due soci della Danae – e un po’ per caso abbiamo ci siamo ritrovati in questa nuova veste di produttori. Sicuramente –se nel nostro cammino non avessimo incontrato Federico Giannini e Finestre sull’Arte, di cui da quattro anni ne siamo gli editori, questa possibilità non si sarebbe mai palesata».

Il Tirreno

L'imprenditore carrarese del marmo, anche scrittore firma un volume di ricette prelibate e abbinamenti

Pagina 5 di 1287

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree