Stampa questa pagina

Marmo, il Covid abbatte l’export Il calo è del 34%

02 Luglio 2021 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione

La Nazione

 

Confindustria illustra i dati del primo trimestre 2021 Giù anche la produzione. Palla: «Ripresa difficile»

PIETRASANTA di Daniele MassegliaDiciotto mesi di Covid hanno pesato come un macigno anche sul mondo del lapideo. I dati forniti da Confindustria Toscana nord su primo trimestre 2021 parlano da soli, con l’export sceso in un anno del 34,1% e la produzione del 9,6%. Numeri che certificano come il marmo sia uno dei settori che faticano di più riprendersi. Difficoltà che si ripercuotono in particolare nel distretto versiliese, che conta 2mila addetti in primis nel comparto della lavorazione e trasformazione ma anche nell’estrazione e nella commercializzazione all’ingrosso. Basti pensare ai comuni in cui il lapideo fa la parte del leone nell’occupazione manifatturiera: dal 51% di addetti a Pietrasanta al 65% di Seravezza e il 90% di Stazzema.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree