patrocinio comune

0

Alfabeto Artigiano, è la nona edizione di "Le Mani Eccellenze in Versilia"

Settembre 18th, 2020
Un format, "Le Mani Eccellenze in Versilia" che raggiunge la nona ...
0

Nuovi corsi in autunno per la sicurezza del lapideo

Settembre 15th, 2020
✅ Base preposti cave: 6 Ottobre✅ Aggiornamento addetti semovente: 13 ...
0

A giro per le strade di Carrara, alla scoperta dei luoghi vissuti dai grandi della cultura, dell'arte e della società

Settembre 11th, 2020
Il progetto della studiosa Maria Mattei: un itinerario che ripercorra ...
0

Museo del marmo visite gratuite Come prenotare

Settembre 11th, 2020
La Nazione CARRARA Visite gratuite al Museo Civico del Marmo fino al ...
0

Musa Pietrasanta: Corso di formazione "IL MOSAICO - con URSULA CORSI"

Settembre 04th, 2020
Sabato 19 e Domenica 20 settembre 2020 presso MuSA - Via ...
0

Il numero di Agosto del periodico del consorzio

Agosto 11th, 2020
Il nuovo numero del nostro periodico. In evidenza le principali ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

QUERCETA Il 10 settembre 2020 ha segnato un evento storico in Henraux: il suono della storica sirena della ditta ha accompagnato l’abbattimento delle gru installate nel 1929. Henraux nel 1929 aveva già svolto 108 anni di attività e quelle due strutture erano il simbolo di una prosperità che garantiva la sopravvivenza di tante famiglie. A metà fra le due guerre, in un periodo certamente non agiato sotto l’aspetto sociale economico, l’azienda aveva già una produzione più che consolidata e una funzione importante per il benessere del territorio. Oggi, a pochi mesi dal traguardo dei 200 anni (1821-2021), Henraux, sta completando l’ulteriore e importante fase di rinnovamento che vede l’installazione di due nuove gru nel piazzale al fine garantire una maggior fluidità e sicurezza sulle movimentazioni.

Il Tirreno

La mostra del Maestro Franco Mauro Franchi la cui inaugurazione si è tenuta ieri alla Carrara Gallery di piazza Alberica; molti i quadri, 47, e 10 le sculture: opere artistiche tutte raffiguranti donne nude e rotonde, con forme particolari, più aggraziate rispetto alle donne di Botero e quasi sempre con lo sfondo del mare alle spalle. Figure che nascono dall'immaginario dell'autore La mostra resterà aperta fino al 10 ottobre.

 

Il Tirreno

Visite gratuite al Museo Civico del Marmo fino al prossimo 31 ottobre e nuovo orario di apertura. Per favorire la visita da parte di residenti e turisti, l'Amministrazione comunale ha deciso di prorogare fino al prossimo 31 ottobre la gratuità delle visite al Museo Civico del Marmo in Viale XX Settembre a Carrara. Con la Delibera di Giunta n. 220 dello scorso 8 settembre, è stato approvato anche il nuovo orario: dal 16 settembre e fino al prossimo 31 ottobre, il Museo è aperto dalle 10 alle 16, dal martedì alla domenica, chiuso il lunedì

Il Tirrenop

Il progetto illustrato al rotary Carrara e Massa


Carrara Una metropolitana culturale manca alla città di Carrara, che pure ha vissuto legami forti con illustri personaggi. Si tratterebbe di un'iniziativa a vantaggio del nostro territorio, sulla scia di numerosi esempi di questo genere, già esistenti come Monteverde a Roma, con le case che furono abitate dagli scrittori degli anni '20, e quelli di Napoli, Boston e Londra. Maria Mattei (nella foto), studiosa apprezzata e conoscitrice dei rapporti culturali che legano la zona delle Apuane al mondo anglo americano della letteratura inglese e nordamericana, ha illustrato martedì scorso al Rotary Club 'Carrara e Massa', presieduto da Gianvincenzo Passeggi, il progetto di cui è ideatrice. Si tratta di un itinerario turistico e culturale lungo le strade cittadine che sono state "luogo dell'anima" per importanti esponenti della cultura e della società. Infatti, grazie ai rapporti commerciali e culturali di Carrara, andati ben oltre i confini europei, personaggi locali e intellettuali stranieri del passato offrono ancora oggi l'occasione di una narrazione di forte interesse per il nostro territorio.

Il Tirreno

In attesa di festeggiare i duecento anni di vita, l'azienda del lapideo
ha sostituito le sue due antiche macchine al suono di una sirena


l'evento Il 10 settembre 2020 segnerà un evento storico in Henraux: il suono della storica sirena della ditta ha accompagnato l'abbattimento delle gru storiche installate nel 1929. All'inizio del secolo scorso l'installazione delle maestose gru rappresentò un passaggio molto importante per l'azienda e per l'intera comunità di Seravezza: l'apertura all'innovazione tecnologica che in quegli anni dettava il passo allo sviluppo e al progresso. Henraux nel 1929 aveva già svolto 108 anni di attività. A metà fra le due guerre, in un periodo certamente non agiato sotto l'aspetto sociale e non prospero sul lato economico, aveva una produzione più che consolidata e una funzione importante per il benessere del territorio.

Il Tirreno

Nel mirino la lavorazione in loco anche degli informi e altri punti definiti critici
Intanto in Corte Costituzionale discussa la causa pilota di Escavazione Lorano 2
Settembre, tempo di ricorsi. Sono quelli allo studio della Confindustria apuana in merito alle nuove normative che da questo agosto regolamentano il sistema del marmo e delle cave.Gli industriali hanno affidato al loro legale di riferimento, l'avvocato Riccardo Diamanti, lo studio complesso e approfondito del nuovo regolamento. Al momento, è bene specificarlo, le carte bollate non sono ancora partite. Ma nel mirino, e al centro di quelle che potrebbero essere future contestazioni (se non arriverà una "sponda" dal Comune) ci sono due punti: le vecchie concessioni e la premialità.Ma scendiamo nel dettaglio. Gli industriali sembra proprio non abbiamo gradito il passaggio tranchant sulle vecchie concessioni e il relativo periodo di transizioni.

Pagina 10 di 950

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree