patrocinio comune

0

Emergenza Covid, sul NOVE (canale del gruppo Discovery Italia) un video dedicato a Carrara e all'impegno della Fondazione Marmo

Maggio 29th, 2020
Oltre un milione di euro raccolti. La Fondazione: «Rimarremo al ...
0

"ICT non è roba da donne?"

Maggio 29th, 2020
 Il giorno 04 giugno a partire dalle ore 10.00 si terrà un webinar in ...
0

Contagi Covid-19 fra i lavoratori, no alla responsabilità delle imprese in caso di applicazione dei protocolli

Maggio 27th, 2020
COMUNICATO STAMPA DEL 27 MAGGIO 2020 Una misura di elementare ...
0

IL FONDO PERDUTO PER L'EXPORT

Maggio 26th, 2020
E' prevista per la metà di giugno la possibilità di presentare ...
0

Mostra "Pine Needles" di PRASTO a Pietrasanta

Maggio 25th, 2020
Da venerdi 22 maggio a domenica 21 giugno 2020 sarà visitabile ...
0

Insieme ce la faremo Il numero di Aprile del periodico del consorzio

Aprile 28th, 2020
La progettazione, l’impaginazione grafica e la pubblicazione di un ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

AL VIA il tour nei bacini estrattivi di Massa: dopo il successo dell’evento Water + Marble Experience, l’amministrazione comunale intende proseguire il percorso avviato volto a promuovere l’entroterra e a favorire la conoscenza dei bacini marmiferi a scopo turistico. Tre sono le prime cave che si inseriscono in questo «Tour alla scoperta delle cave di marmo di Massa», percorso promozionale e sperimentale: la cava Sotto Vettolina della Marmi Ducale, nel bacino estrattivo di Forno, e le cave della società Ideat Pellerano, Piastrone nel bacino di Casette e Marianna alle Madielle. A guidare il tour sarà la società Tte (Toscana tour experience) di Luca Marchi. Soddisfatti l’assessore Paolo Balloni e il vicesindaco Andrea Cella per il nuovo percorso che l’amministrazione intende aprire circa la promozione e la valorizzazione dell’area montana: «Abbiamo un museo vivente a cielo aperto – ha sottolineato il vice sindaco Cella – che consente a residenti e turisti di conoscere una realtà ad oggi chiusa, con l’obiettivo di maturare anche una certa consapevolezza di conoscere i reali problemi.

SI TERRÀ lunedì 5 agosto a Miseglia di Carrara – dalle 10 alle 18 – all’interno della cava Fantiscritti, uno dei massimi punti storici legati all’estrazione del marmo e luogo “michelangiolesco”, una mostra/evento a cura del critico d’arte e giornalista Lodovico Gierut ed organizzata da Marmotour di Francesca Dell’Amico assieme al Comitato archivio artistico-documentario Gierut. 

Escursioni in fuoristrada alla scoperta delle cave, partendo dal mare. a presentarle il vicesindaco Andrea Cella con l'assessore Paolo Balloni, l'organizzatore Luca Marchi e i concessionari che hanno collaborato Marco Ricci della Ideat- Pellerano Marmi e Francesco Ricci della Marmi Ducale.Due i percorsi proposti: uno di circa due ore, a 25 euro a persona; l'altro di quasi quattro ore, al costo di 40 euro a persona. Entrambi sono effettuati a bordo di fuoristrada guidati da autista abilitato e offerti con l'accompagnamento di una guida plurilingue, esperta conoscitrice dei bacini marmiferi, delle tecniche di produzione ed estrazione dei blocchi. 

Rimane sotto sequestro il Cessna della società di cui è amministratore unico il carrarese Matteo Urtis, 46 anni carrarese, residente a Uzzano di Pistoia. Lo ha deciso la Cassazione, che ha respinto il ricorso presentato attraverso gli avvocati Francesco Padovani e Massimiliano Manzo, avverso l'ordinanza pronunciata dal Tribunale del riesame di Firenze il 29 aprile scorso. Il sequestro era scattato una decina di giorni prima: a mettere in opera il provvedimento, la Finanza e dall'Agenzia delle dogane di Firenze; nel mirino l'aereo Cessna usato per spostamenti di affari da una decina di imprenditori toscani, tra cui diversi big del marmo di Carrara (che non risultano coinvolti nell'inchiesta). Per la procura di Firenze il velivolo, del valore di quasi un milione di euro, circolava in Europa nonostante avesse targa Usa. La Cassazione ricostruisce che il Tribunale del riesame di Firenze ha respinto il ricorso proposto da Matteo Urtis, avverso il decreto di sequestro preventivo, emesso dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Firenze, con oggetto un aereo Cessna 525, con targa statunitense, nell'ambito di indagini svolte in relazione all'evasione Iva all'importazione per euro 178.420. Urtis, attraverso i suoi avvocati, ne ha chiesto l'annullamento, sostenendo fra l'altro che «Il Tribunale di Firenze avrebbe ritenuto sussistente l'obbligo di pagamento dell'Iva all'importazione del bene, erroneamente parificando l'evasione dell'Iva al mancato versamento di un diritto di confine da cui l'errata configurazione del reato di contrabbando ed erronea disposizione di confisca».

In piazza del Duomo "Marmo all'Opera!"

Tutto pronto per il prossimo appuntamento con "Marmo all'Opera!". Lunedì 5 alle 21, piazza Duomo a Carrara ospita il concerto con la partecipazione di cinque interpreti di fama internazionale. Il Festival "Marmo all'Opera!" è promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune e realizzato dal Circolo Carrarese Amici della Lirica "A. Mercuriali". 

Mascardi (confartigianato) esprime piena solidarietà all'artista
Ancora polemiche sulla scultura di Michele Monfroni. Dure critiche arrivano dal "Coordinamento 7 Luglio Carrara" che «esprime profondo sconcerto circa la scelta effettuata dalla organizzazione di "Torano notte e giorno" di esporre con la risibile scusa dell'"arte", l'ennesima mancanza di rispetto alla libera autodeterminazione della Donna in questi tempi di rinnovato oscurantismo dopo anni di battaglie e diritti conquistati a caro prezzo. Le vie per mettere in discussione il diritto di autodeterminazione della donna sono tante, palesi e mascherate e soprattutto sempre più frequenti». E aggiunge: «Anche quella che dovrebbe essere una serena manifestazione estiva, Torano giorno e notte, si è strutturata in una di queste occasioni.

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree