patrocinio comune

0

Capo spirituale indiano in città per una statua

Luglio 16th, 2019
Una statua di marmo Bianco Carrara che andrà vicino al Taj Mahal, in ...
0

Gli occhi inevitabili del colosso Il Dedalo di Mitoraj in Versiliana

Luglio 16th, 2019
Il capolavoro in bronzo, alto sei metri, installato nel parco per ...
0

Carrara, tour nella città del marmo. Tra cave e antichi borghi

Luglio 14th, 2019
Alla scoperta della storia e della tradizione secolare della città ...
0

‘Water+Marble Experience’ Ronchieri: «Il nostro territorio è una perla»

Luglio 11th, 2019
Ronchieri: «Il nostro territorio è una perla»– MASSA – «LA NOSTRA ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

La maggioranza a 5 Stelle ribadisce che la tassazione sarà allo 0,8% per tutte le fasce, esenzione per chi ha un reddito inferiore ai 10mila euro

L'aumento dell'Irpef (0,8 per cento per tutte le fasce, tranne per la soglia sotto i 10 mila euro in cui l'esenzione resta) passa dalla commissione bilancio, prima di approdare in consiglio, e incassa il sì della maggioranza. Poi spazio al botta-risposta tra il vicesindaco Matteo Martinelli e l'opposizione. Ritorna al centro della commissione l'aumento dell'Irpef e, più generalmente, la manovra varata da piazza Due Giugno per il bilancio previsionale 2019. Una manovra, quella sull'aliquota Irpef, da 1,6 milioni di euro all'incirca, come stimano da Palazzo Civico, e che, come avevamo scritto, aveva fatto discutere i componenti della commissione. «L'incremento varierà a seconda della fascia di reddito ma nella peggiore delle ipotesi comporterà un aumento medio dello 0,12% e un incremento massimo dello 0,2%», rassicuravano dall'amministrazione. Ieri pomeriggio dunque un'altra seduta: l'aumento alla fine è stato votato con il "sì" dei consiglieri di maggioranza e il "no" compatto dell'opposizione. 


FOSDINOVO. Svolta per i problemi della Provinciale 10 e per il transito dei camion a Fosdinovo. Nel corso degli anni 2011-2012 intense precipitazioni piovose hanno verificato dissesti stradali sulla provinciale 10, a Marciaso, dissesti che hanno portato la Provincia ad emanare una ordinanza di chiusura della Sp 10 di Tenerano. Ai fini della riapertura al transito, è necessaria anche l'esecuzione dei lavori del secondo lotto, non ancora appaltati e senza finanziamento pubblico. La Provincia di Massa-Carrara ha quindi valutato positivamente la disponibilità della Società Walton Carrara, di effettuare un intervento, per 1.086.000 euro, che possa contribuire alla realizzazione di lavori necessari per la riapertura della S.P. 10 al traffico, anche al fine di salvaguardare le attività produttive autorizzate a monte nel settore lapideo.

 

Fossa Combratta, ok del Comune


I tecnici favorevoli ma l’amministrazione parla solo di sicurezza
«il Comune di Carrara esprime parere favorevole». Rabbia di Legambiente. L’amminstrazione assicura: «Parere tecnico per garantire la sicurezza pubblica. Andiamo avanti con i nostri strumenti per escludere Fossa Cobratta dall’area estrattiva». Fa discutere la decisione arrivata da parte degli uffici di piazza II Giugno durante l’ultima conferenza dei servizi per la valutazione di impatto ambientale sul mega progetto di messa in sicurezza della cava alle pendici della Brugiana. Come aveva già anticipato nei giorni scorsi Legambiente il disegno presentato dalla ditta è stato bocciato, ma per la prima volta la conferenza dei servizi si è spaccata non approvando il provvedimento all’unanimità. 

L’ira del Parco: piano coltivazione camuffato
«NON ESISTE una relazione di stabilità che giustifichi tali interventi». Mentre il Comune dava il proprio «ok» alla maxi messa in sicurezza di Fossa Combratta di parere ben diverso è stato il Parco delle Apuane che, come ha sempre fatto fin dall’inizio di questa vicenda, ha deciso di non cedere di un millimetro. «Il progetto rimodulato - hanno sottolineato i tecnici del parco - prevede l’escavazione di 26.600 metri cubi di materiale in tre fasi della durata complessiva di tre anni con l’avvicinamento alle masse instabili senza intervenire sulle stesse. Il progetto così come presentato si configura come un vero e proprio progetto di coltivazione.

Parco delle Apuane in credito con il Comune


Via libera a maggioranza al bilancio di esercizio del parco regionale delle Alpi Apuane. Lo ha deciso il Consiglio regionale votando una deliberazione che prevede contributi in conto esercizio per 1,480 milioni di euro. Sono state acquistate attrezzature, mobili, arredi, automezzi, opere d'arte e dotazioni museali per oltre 44mila euro con risorse proprie del Parco. Inoltre sono proseguiti i lavori al centro visite di Seravezza, per circa 58mila euro. Nel documento emerge anche che il collegio dei revisori, pur avendo espresso parere favorevole a luglio, si soffermato sul credito che il Parco vanta nei confronti del Comune di Massa (oltre 123 mila euro per la quota dell'amministrazione nel rifugio del Passo del Vestito) risalente al 2002 e svalutato per circa 23mila euro. Il collegio ha raccomandato la chiusura della pratica riscuotendo il credito.

 

"Blocchi di marmno pregiato sottratti" Carte bollate fra i big del lapideo Partita sparita nel 2016, la Suprema Corte annulla il decreto di archiaviazione e rimanda gli atti al Tribunale
Si scopre da una sentenze delle Corte di Cassazione  di una controversia fra due grosse aziende del marmo. Controversia legata a una partita di blocchi che secondo l'accusa sarebbe stata sottratta da un'azienda a danno dell'altra.Trattandosi di materiale pregiatissimo si tratta di cifre considerevoli per cui si è finiti davanti ai giudici.

 

La foto notizia

Le opportunità del digitale e i rischi del mancato utilizzo Un progetto della CCIAA Lucca in collaborazione con Cosmave
Le opportunità del digitale e i rischi del mancato utilizzo Un progetto della CCIAA Lucca in collaborazione con Cosmave

PID Punto Impresa Digitale è un progetto della Camera di Commercio di Lucca - in collaborazione con Cosmave - per incrementare il processo della digitalizzazione nelle imprese.

Non solo marmo

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree