patrocinio comune

0

Il PRC slitta al 30 Giugno 2019

Dicembre 07th, 2018
Piano regionale, proroga. IL PIANO REGIONALE delle cave slitta dal 31 ...
0

Bando per la Premiazione della Fedeltà al Lavoro e Progresso economico ed.2018

Dicembre 06th, 2018
BANDO PREMIAZIONE DELLA FEDELTA' AL LAVORO E DEL PROGRESSO ECONOMICO ...
0

Gli abitanti di Colonnata: "Basta, chiediamo una strada sicura"

Dicembre 06th, 2018
Sit-in degli abitanti ai ponti di Vara, chiedono una strada sicura ...
0

I disegni di Vangi a Palazzo dei Vicari di Scarperia

Dicembre 05th, 2018
Inaugurazione della Mostra "Bergoglio: 80 Anni in 40 Tavole". Papa ...
0

160 appartamenti arredati con marmo di Carrara a NY

Dicembre 05th, 2018
A Manhattan un progetto dell'architetto francese Jean Nouvel. Un ...
0

L'Accademia di Belle Arti a San Pietroburgo

Dicembre 05th, 2018
Successo dell'Accademia di Belle Arti di Carrara all' International ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

Visita guidata all'Accademia

Oggi alle 16,30 tour nel Castello e Palazzo del principe, collezione d’arte, gipsoteca. I visitatori saranno accompagnati da Corrado Lattanzi e da altri esperti di storia dell’arte.

Procedono i nuovi piani regolatori che da giugno regoleranno tutta l’attività al monte. Durante una seduta congiunta delle commissioni Urbanistica e Marmo i tecnici comunali hanno fatto punto sugli studi svolti fino a questo momento per arrivare alla stesura del nuovo documento richiesto direttamente da Regione. «Noi un primo progetto contiamo di portarlo in giunta entro Natale – ha aggiunto Giuseppe Bruschi dell’ufficio Marmo". Da qui si potrà cominciare a lavorare alla versione definitiva». Soddisfatto di quanto fatto finora anche l’assessore al Marmo Alessandro Trivelli. 

«Occorre utilizzare il fondo marmo per i cavatori rimasti senza lavoro» è la proposta dei sindacati della Cisl e della Filca-Cisl, regionale e territoriale Toscana Nord,dopo la chiusura di ben sei cave. «Occorre costituire un fondo che finanzi un ammortizzatore sociale ad hoc per questi lavoratori e che venga finanziato con risorse da parte della Regione, delle autonomie locali interessate e dalle imprese, in una logica anche di bilateralità. Tutti gli interventi determinati dalla nuova normativa, ed anche dall’applicazione del nuovo piano cave, devono essere improntati alla ricerca della compatibilità tra escavazione e ambiente, alla sicurezza sul lavoro, in un contesto che ha causato numerosi e ripetuti lutti sul lavoro, e al mantenimento e ridistribuzione sul territorio della ricchezza prodotta, sviluppando la filiera anche con strumenti come il marchio del marmo di cui tanto si parla e poco finora si è concretizzato».

Articolo 58 bis., il presidente della Regione Enrico Rossi e l'assessore Vincenzo Ceccarelli intervengono sulla vicenda dei lavoratori attualmente senza stipendio a causa della chiusura delle cave.«Siamo pertanto sensibili alla richiesta dei sindacati e disposti a fare fino in fondo la nostra parte», affermano Rossi e Ceccarelli, «ci permettiamo tuttavia di rilevare che responsabile della difformità è l'impresa, che quindi si dovrebbe far carico in modo determinate della situazione e anche della creazione dell'eventuale fondo di ammortizzazione sociale. Detto questo, e per quanto riguarda il ruolo delle istituzioni, ribadiamo comunque la nostra disponibilità a contribuire al fondo. Informiamo però che il Comune di Carrara riceve introiti di rilievo dal contributo di estrazione e dal canone di connessione delle cave che sono stati recentemente rivisti e aumentati anche ai sensi della legge regionale».

In una clima di incertezza su quello che sarà il futuro lavorativo, gli addetti del settore si sono riuniti in un'assemblea convocata dalla Lega dei cavatori. La discussione è stata sulla nuova legge regionale. Il Sindaco De Pasquale annuncia la convocazione degli stati generali del marmo, ma i rappresentanti degli operai hanno accusato il Comune di non aver sostenuto i sindacati al tavolo in Regione e di aver tollerato l'ingerenza della stessa quando poteva essere evitato.

 

Il sindaco annuncia gli stati generali. Al centro della discussione l'art. 58 bis. ed era presente l’intera giunta De Pasquale.  Nel corso dell’incontro Roberto Venturini (Cgil) ha proposto uno sciopero di tutto il mondo del marmo, accusando l’amministrazione che «si è lavata le mani della proposta dei sindacati presentata al tavolo regionale, e ha seguito il parere della Regione quando poteva, come ha dichiarato l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, continuare con lo status quo».
La Conferenza dei servizi ha intanto approvato il progetto della Cooperativa Lorano che può tornare al lavoro dopo meno di un mese di stop. Il Sindaco De Pasquale convoca gli “Stati generali del marmo” per dialogare con il settore imprenditoriale. De Pasquale ha ribadito il massimo impegno della sua amministrazione a tutela dei lavoratori e dell’indotto sia con la richiesta di un fondo regionale per garantire la retribuzione ai dipendenti delle ditte che non sono in grado di assicurarlo, sia con l’accelerazione delle pratiche all’esame dell’Ufficio Marmo e necessarie alla ripresa delle attività. 

Pagina 1 di 222

La foto notizia

Le opportunità del digitale e i rischi del mancato utilizzo Un progetto della CCIAA Lucca in collaborazione con Cosmave
Le opportunità del digitale e i rischi del mancato utilizzo Un progetto della CCIAA Lucca in collaborazione con Cosmave

PID Punto Impresa Digitale è un progetto della Camera di Commercio di Lucca - in collaborazione con Cosmave - per incrementare il processo della digitalizzazione nelle imprese.

Non solo marmo

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree