patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La Nazione (3119)

A spasso nella storia locale con le conferenze itineranti

TORNANO le passeggiate alla scoperta della storia locale. L’iniziativa è promossa dall’Accademia Albericiana in collaborazione con Amici dell’Accademia di belle arti, Dickens fellowship, Touring club italiano consolato provinciale e Italia nostra sezione Apuo-lunense “Biso”. Gli storici locali saranno “custodi della memoria” alla scoperta della città in questa decima edizione estiva. Questo il calendario: sabato prossimo, «Sant’Andrea, il duomo» con Davide Lambruschi; venerdì 7, «Carrara e la Resistenza» con Daniele Canali; venerdì 28 luglio, passeggiata storico-artistica con Corrado Lattanzi; sabato 29 luglio, le tre città in una con Pietro di Pierro; venerdì 18 agosto, passeggiata carrarina con Mario Venutelli; sabato 19 agosto, fontane sotto alle stelle con Gianpaolo Pezzica; venerdì 25 agosto, «Carrara. Città industriale» con Luca Borghini; sabato 26 agosto, «Carrara degli inglesi e degli americani» con Marzia Dati. Altre conferenze itineranti si terranno nelle serate di Con-Vivere (7/10settembre). Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 21 in piazza Accademia. La partecipazione è gratuita.

INTANTO venerdì alle 21 in duomo, si terrà la «Ballata per Maria». Si tratta di una narrazione in racconto e canto della vita di Maria, che si ispira all’antica tradizione popolare apocrifa, a cui attinsero nei secoli numerosi artisti. Pittori come Giotto, Leonardo, Tiepolo o Tiziano; poeti come August Marie Rielke o Fabrizio De André per la sua buona novella. Per questo la Ballata ha come sottotitolo: una storia di Bellezza. Una storia dimenticata, in qualche modo obliata, che però era fortissimamente presente nella cultura cristiana, soprattutto tra la gente più semplici e umile. Per questo nessuno si chiedeva come mai nei molti quadri presenti nelle nostre chiese Giuseppe venisse dipinto come un vecchio e Maria come una bambina. Perché così lo voleva la tradizione apocrifi in contro tendenza ai molti Giuseppe delle fiction moderne che ci raccontavano un personaggio giovane e di grande bellezza. I musicisti: Davide Torriglia (chitarra solista),Ada Salvatori (contrabbasso), Roberto Sagramoni (percussioni ) e Alessandro Antonioli (chitarra). La voce narrante Stefania De Nutri viene da diverse esperienze di teatro, mentre le voci del canto sono accomunate da un grande amore per la musica: Silvia Francini, Liana Ancelotti, Paola Pacifico, Paola Pardini e infine Benedetta Iardella che ha già partecipato a importanti eventi musicali nazionali. Gli autori sono Pier Luigi Perinelli Giulio Barlucchi.

 

L’ARTISTA NUOVA PERFORMANCE DI RAPPELLI
– MASSA –
LA FORZA di Maciste combinata all’abile manualità di un artista sensibile a modo suo e al tempo stesso creativo, hanno dato forma a «Le vigne di Noè». L’ultima originale performance artistica di Lorenzo Rappelli (nella foto), scultore poliedrico massese che da oltre vent’anni ha fatto della sua passione per le creazioni in terra cotta, una vera professione. Nove le opere che hanno trovato come collocazione ideale l’azienda vinicola Vigne Conti sul Monte Greco, nel bel mezzo delle colline di Candia al confine tra Massa e Carrara. Com’è sua abitudine Rappelli, che vanta esposizioni personali e collettive a Pietrasanta e Seravezza, a Milano Expo 2015 e oltremanica anche a Londra, ha creato una serie di pezzi unici realizzati completamente a mano che ripercorrono la storia e la cultura del vigneto. I classici pali delle vigne, il treppiedi ed il vigneto, alcuni realizzati tempo fa, altri creati appositamente per l’esposizione. Di lui Gigi Guadagnucci aveva detto: «Lorenzo è un ottimo osservatore che merita di portare avanti il suo percorso artistico», mentre altri come gli artisti Vito Tongiani, Giuliano Vangi e Piero Mosti, continuano ad apprezzare le sue opere «frutto della lavorazione della terra cotta – spiega Rappelli – che una volta asciugata viene cotta e infine dipinta con colori naturali». Salito alla ribalta delle cronache per i suoi blitz notturni, come lo scorso anno a Pietrasanta quando ha posizionato una sua opera in centro senza permesso, sostenendo che «gli spazi cittadini sono di tutti e soprattutto qui sono spazi per artisti». Non solo vigna ma anche due piante di olivo a dimensione naturale, quelle che Rappelli esporrà sulle colline del Candia, tornate ad ospitare anche il suo laboratorio di idee e creazioni, prima dell’inaugurazione della mostra prevista a breve. E a quanto pare quella de «Le vigne di Noè» sarà un’esposizione permanente, unica al mondo.
Stefano Guidoni

NUOVO appuntamento con l’evento «La marmifera e la storia dei cavator», che si svolgerà sabato 8 luglio dalle 18 in poi a Fantiscritti.

PARTENZA prevista per le 18,15. Durante la serata sarete guidati nel “mondo del cavatore”; attraversando i luoghi in cui i cavatori lavoravano (e lavorano). Tunnel, «Jeep tour 4x4» e cava museo Fantiscritti.


IL CASO CONTESTATA LA LEGGE REGIONALE
«GARE motociclistiche in aree protette, scelta scellerata della maggioranza dei consiglieri regionali della Toscana». A scrivere è Rifondazione Comunista di Massa che interviene così sul pericolo che corrono luoghi come il Parco delle Alpi Apuane o il Lago di Porta con la nuova legge regionale, come anticipato da La Nazione. Una legge, peraltro, già contestata dal Cai della Toscana e da Sì Toscana a Sinistra. «’Attila’ Rossi e i suoi fedeli compari dimostrano ancora una volta una assoluta mancanza di sensibilità ecologica cedendo evidentemente a delle lusinghe – prosegue Rc -. Un’area è protetta per ovvi motivi e spesso, o anzi quasi sempre, è la stessa Regione ad avere individuato le criticità ambientali degne di protezione. L’impatto di una gara o di una manifestazione su un ambiente evidentemente fragile, non può né cancellarsi con un tratto di penna né riassorbirsi in poche ore: le tracce rimarranno sul terreno e sull’intero ecosistema per molto tempo». Le indignazioni delle associazioni ambientaliste sono, per Rifondazione, «il segnale di quanto questo centro sinistra sia lontano anni luce dalla salvaguardia dell’ambiente e dalle implicazioni sociali che può avere. Lo ricordiamo silente per oltre un anno assieme alla sua Giunta, all’amministrazione di Pisa e a quella di Livorno, sul progetto della ferrovia di Camp Darby che ha già prodotto il taglio di migliaia di alberi di proprietà della collettività. Con questo voto il consiglio regionale ha deciso un modo davvero paradossale per celebrare l’anno internazionale del turismo sostenibile indetto dalle Nazioni Unite».

Pagina 1 di 312

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree