patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

E le nuove tariffe del marmo Dall'escavato il Comune conta di incassare un milione in più incrementando il valor medio IL denaro sarà utilizzato soprattutto per la viabilità

11 Ottobre 2018
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Ms Carrara

MASSA In campagna elettorale è stato uno dei temi caldi: addio a Gaia e riacquisizione del servizio idrico e della rete di distribuzione e depurazione da parte del Comune. La richiesta dell'uscita da Gaia l'amministrazione ancora non l'ha formalizzata, ma l'intenzione e gli impegni politici li conferma tutti. Parola del primo cittadino e di Daniele Pepe, capo di gabinetto, che quella volontà l'hanno ribadita durante la conferenza stampa per i 100 giorni dall'avvio del mandato: «Con gli altri sindaci del centrodestra valuteremo - spiega Persiani - la possibilità di uscita. La conferenza dell'autorità idrica ancora non è stata convocata. Come negli altri ambiti, anche in quello esprimeremo con chiarezza la nostra linea». E se la priorità rimane l'uscita da Gaia, l'amministrazione Persiani, in questa fase, si impegna «a chiedere una definizione delle tariffe in maniera più equa e ad assicurare che gli investimenti siano realizzati anche nel nostro territorio. A garanzia dei diritti dei cittadini». Gaia, quindi, ma le novità - e non da poco - arrivano da un altro fronte, quello delle cave. L'amministrazione, infatti, sta mettendo mano alle tariffe proprio sull'escavato: «Interverremo - a fare il punto è Pierlio Baratta, assessore alle finanze - sulla qualità del materiale estratto, anche in applicazione alla legge regionale 35 del 2015. Il contributo fisso passerà dagli attuali 17,5 euro a tonnellata, indipendentemente dal materiale, ad 8 euro. Incrementeremo, però, il valor medio garantendo così un extragettito stimato in un milione di euro».Per semplificare: verrà aumentato il valore medio in base alla qualità consentendo un incremento di entrate - così sostiene l'amministrazione - di un milione: «Passeremo - chiarisce l'assessore Baratta - dall'1,8 milioni di entrate attuali ai 2,8 milioni. Certo sul cambiamento dovrà aprirsi a breve un confronto con le categorie e gli imprenditori del settore». Con le entrate dal marmo, l'amministrazione Persiani punta a «realizzare interventi legati al settore del lapideo» con particolare riguardo alla viabilità. Novità anche su un altro fronte, quello dell'edilizia popolare con una diversa attribuzione di punteggio per l'assegnazione degli alloggi: «Oggi (leggi: ieri ndr) viene pubblicato il bando - spiega Amelia Zanti, assessore al sociale - con due novità sui punteggi. I punti per la storicità in graduatoria (da quanto sei in lista ndr) passano da 0,25 a 0,50. E 2 punti saranno assegnati a chi lavora o ha un attività lavorativa nel comune di Massa da almeno 10 anni». --

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree