patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

La Lega dei cavatori presenta il conto e apre la partita del rinnovo del contratto. Domani assemblea «1.500 euro per il lavoro gravoso»

21 Marzo 2018
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Ms Carrara


CARRARA La lega dei cavatori torna a riunirsi e apre la partita del nuovo contratto chiedendo un indennizzo annuale di 1.500 euro netti. In una nota scrive la Lega dei cavatori: «Partendo dal presupposto che il settore estrattivo è riconosciuto quale punto cruciale dell'economia provinciale, come viene riportato nella prima edizione del bilancio di sostenibilità del comparto lapideo di Massa-Carrara, crediamo sia il momento di dare una sterzata importante verso chi questo bilancio lo rende realtà, ossia noi cavatori addetti all'estrazione della materia prima. In considerazione del fatto che solo recentemente il lavoro di cava è stato riconosciuto improvvisamente come lavoro gravoso, nonostante gli sforzi e le richieste profuse negli anni passati, e mai accolte, noi della Lega dei Cavatori, dopo un'accurata riflessione con i nostri associati, ci sentiamo di diritto di avanzare una richiesta che venga poi inserita nel nuovo contratto collettivo provinciale. Chiediamo un indennizzo annuale, erogato in un'unica soluzione per ogni addetto all'escavazione con la causale lavori gravosi parti ad 1500 euro netti».Domani, come detto alle 17.30 nella sala di rappresentanza del comune di Carrara si terrà l'assemblea pubblica; all'ordine del giorno, «salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; rinnovo contratto integrativo provinciale con richiesta indennizzo lavoro gravoso».A proposito di sicurezza, si osserva da parte della Lega dei Cavatori: «Dove sono i cambiamenti sulla sicurezza che dovevano avvenire? Questo è quello che ci chiediamo ancora oggi noi della lega dei cavatori.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree