patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Il Parco delle Apuane ancora senza un consiglio direttivo

17 Gennaio 2018
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Ms Carrara


Il nodo da sciogliere del piano integrato
Una delle questioni che dovrà trattare il nuovo consiglio direttivo del Parco delle Apuane sara la stesura del Piano integrato del Parco. Il procedimento è iniziato il 25 settembre 2017, ma per ora il presidente Putamorsi ha solo fatto presente alla Regione le linee guida con cui verrà elaborato il documento. Oltre a normare aspetti di carattere ambientale e turistico, il Piano andrà a legiferare per la prima volta sulle attività di cava nell'area protetta con importanti novità. SERAVEZZA«Scegliere i consiglieri del direttivo non è più facile rispetto alla nomina del presidente del Parco delle Apuane. C'è da tenere conto delle rappresentanze territoriali e valutare le persone». Lo ha spiegato il consigliere regionale Stefano Baccelli. Ed è stato anche fin troppo chiaro. È dunque probabilmente questo il motivo per cui a distanza di due mesi dalla scelta di Alberto Putamorsi come presidente (e ad un anno dallo scioglimento dello scorso direttivo), ancora non sono stati scelti i consiglieri del Parco. Prosegue così una fase di semi stallo dell'ente dell'area protetta, dopo che era rimasto commissariato per circa dieci mesi.In realtà, come ha chiarito lo stesso Baccelli, adesso non è più competenza della sua commissione, la Quarta, quella che si occupa di ambiente, parchi e riserve, la nomina dei consiglieri. Baccelli, come altri amministratori regionali, potrebbe dire la sua, avere anche un peso politico, ma formalmente tutto dipende dal presidente del consiglio regionale Eugenio Giani. «Essendo passato così tanto tempo, la legge prevede - spiega Baccelli - che la competenza passi nelle mani direttamente del presidente del consiglio regionale. Solo lui può dare risposte in merito».Uno dei passaggi chiave - anche se non è scritto da nessuna parte - è la consultazione con il resto dei consiglieri. Trovare gli equilibri giusti, insomma. Dunque, il ritardo è ancora di natura politica, così come fu per la scelta fra Putamorsi e Domenico Davini. Da non sottovalutare è poi l'imminente passaggio elettorale, il 4 marzo. Insomma, ancora una volta, a passare in secondo piano sono le sorti dell'ente Parco. Per adesso a guidarlo è Alberto Putamorsi, nominato a novembre 2017: può firmare gli atti non particolarmente straordinari. Ma di fatto manca un organismo politico. Dovrà essere composto da sette consiglieri, oltre al presidente. Sono cinque in meno rispetto al mandato precedente, durante il quale ci furono delle modifiche con la legge regionale 30 del 2015. A nominarli, per decreto, sarà Giani. Tre consiglieri verranno scelti fra quelli designati dalla Comunità di Parco a gennaio 2017: Alessio Ulivi, Massimo Michelucci e Bernardo Violi; Antonella Poli, Valentina Salvatori e Mirna Pellinacci. Un consigliere sarà espressione delle associazioni ambientaliste presenti sul territorio delle Apuane, anche questo pescato da una rosa. Un altro sarà nominato fra quelli designati dalle associazioni delle categorie economiche. Gli ultimi due invece sono esperti nominati direttamente dal consiglio regionale. C'è anche un'altra ipotesi - meno plausibile - relativa al ritardo della scelta dei consiglieri e riguarda la valenza dei curriculum dei candidati al consiglio: gli uffici tecnici potrebbero averne richiesto di nuovo l'invio. Ma sono già passati due mesi.Tiziano Baldi Galleni

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree