patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Il Tirreno (5515)

villa argentina

Ritorna la fotografia d'autore a Villa Argentina. Sarà inaugurata infatti oggi alle 17.30, nella storica villa liberty, la mostra antologica del fotografo viareggino Giovanni Nardini dal titolo "Storia di terre e di lavoro". La rassegna fotografica propone oltre un centinaio di immagini in bianco e nero. Presenta Umberto Guidi. Visitabile fino al 21 ottobre. --

Prosegue fino al 4 novembre la mostra di Valdes


IN CENTRO
PIETRASANTA Prorogato il termine della grande mostra di Manolo Valdes: le sue opere rimarranno esposte fino al 4 novembre andando così ad affiancare i due festival in programma durante l'autunno (Pietrasanta Medievale dal 6 al 7 ottobre e Libropolis, il Festival dell'editoria indipendente e del giornalismo dal 20 al 22 ottobre). La notizia arriva dal Comune con una serie di numeri che indicano come l'arte nella Piccola Atene della Versilia continui ad andare a braccetto col turismo.Prosegue infatti la crescita dei visitatori. Sono stati quasi 36mila i visitatori certificati dei cinque musei di Pietrasanta: il Museo dei Bozzetti con la sua collezione unica di moquette potenziato con la nuova sezione di Palazzo Panichi (quasi 300 i bozzetti in esposizione a turnazione), il ritrovato Museo Archeologico inaugurato lo scorso giugno, il rinvigorito Museo Barsanti dedicato all'inventore del motore a scoppio e Casa Carducci a Valdicastello inserita lo scorso anno nel circuito delle Case delle Memoria. Più che raddoppiati i visitatori al Museo dei Bozzetti, passati una media di 12mila a 29mila così come per il Museo Archeologico che in sei mesi ha totalizzato oltre 5mila visitatori. A questi dati vanno aggiunti gli straordinari risultati delle grandi mostre (260mila visitatori negli ultimi tre anni, 67mila in otto mesi del 2018). Novità anche per Casa Carducci che sarà aperta al pubblico il martedì dalle 9 alle 12 e il sabato e la domenica dalle 15 alle 17. «Avremo un autunno caldo - commenta Massimo Mallegni in veste di assessore ai beni e alle attività culturali - con tante iniziative, Festival di livello e di qualità rivolti a un pubblico colto e preparato ma anche alle famiglie. I risultati dei nostri musei sono importanti: abbiamo riaperto il Museo Archeologico e il Barsanti che ora devono essere promossi con forza perché diversificano la nostra offerta culturale e la nostra proposta turistica, così come potenzieremo la comunicazione attraverso un sito che racchiuderà tutti i musei e la promozione degli eventi. --

 


Le aziende apuane in vetrina, il giardino delle Marbleviglie è targato Franchi La Benetti presenta le macchine da taglio in cava super tecnologiche
CARRARA Aziende apuane in vetrina: papere, conigli in marmo e macchine di ultima generazione. il giardino di marmoA Marmomac 2018 Franchi Umberto marmi presenta il "Giardino delle Marble...viglie". Un modo di concepire l'oggetto non solo come elemento funzionale, ma anche come espressione della tendenza ironica e 'leggera' di vivere la casa e gli spazi esterni. «Nella nostra visione di una città metropolitana in continua evoluzione e movimento, abbiamo immaginato uno spazio "fantastico" popolato da papere e conigli, piante, luci, oggetti di decoro e contenitivi, spazi di relax e riposo, rigorosamente realizzati coi nostri pregiatissimi marmi - afferma Eugenio Biselli, designer di Interni Now il quale ha sviluppato il concept del nuovo stand franchiumbertomarmi per l'edizione 2018 del Marmomac - Passeggiando all'interno dello spazio espositivo, incontriamo personaggi della vita reale che indossano capi studiati all'occorrenza come camice, gonne, borse, accessori, con stampe e decori realizzati in marmo. Ancora librerie realizzate con elementi componibili in marmo alleggerito come a formare un alveolare, pratici oggetti contenitivi ed elementi di separazione. Divani e poltrone, adatti a decorare spazi indoor e outdoor»

la rassegna
Dal 26 al 29 la grande edizione della mostra
Sarà l'elemento dell'acqua ad animare The Italian Stone Theatre, il padiglione dedicato all'eccellenza litica italiana che tornerà a Verona in occasione di Marmomac 2018, il salone internazionale della pietra, dal 26 al 29 settembre 2018. La fiera più importante del settore, che lo scorso anno ha battuto un altro record di presenze con 1.650 espositori - di cui il 64% esteri da 56 nazioni - e 68mila operatori da 147 Paesi, presenta infatti il nuovo concept espositivo del Padiglione 1, curato dal designer Raffello Galiotto e dall'architetto Vincenzo Pavan.Il tema per l'edizione 2018 è l'acqua, che prevede l'inserimento dei materiali litici nella creazione di arredi, prodotti, complementi ed elementi architettonici per ambienti dell'accoglienza e del benessere.

Incidente in segheria, grave operaio di 31 anni


È rimasto schiacciato da una lastra di marmo mentre lavorava nella ditta Bonotti, con ferite al torace, agli arti e al collo
Libero Red Dolce / carrara I centimetri hanno fatto la differenza tra la morte, la vita e l'infortunio. La solita roulette russa per chi lavora il marmo, con la ruota del destino che stavolta ha fermato il pallino tra lo scampato pericolo e la tragedia per un giovane operaio di 31 anni, Stefano Franchini, originario di Massa, impiegato nella ditta Bonotti ad Avenza. Una lastra di marmo, di dimensioni notevoli, gli è caduta addosso schiacciandogli il torace e in parte il collo e gli arti. Una fortuna che il pallino non abbia fatto quello scatto in più.l'allarmeL'allarme è scattato alle 15.45. Prima sembra un codice giallo, poi dal 118 correggono. È rosso, l'incidente è molto grave. Immediatamente viene inviata un'ambulanza sul posto, mentre si allerta Pegaso per l'eventuale trasporto all'ospedale Cisanello di Pisa.Ditta omonima e incidente fotocopia a quello successo meno di dieci giorni fa alla ditta Bonotti esportazioni di Montignoso sull'Aurelia. Stesso nome, ma la proprietà non è la stessa. Gli incidenti però si rassomigliano talmente tanto della dinamica da fare impressione. E confermare che il rischio che si corre a a lavorare sotto le lastre è altissimo.l'incidenteL'operaio stava lavorando nella scelta di una lastra che insieme ad alcuni colleghi e all'improvviso quella che stava sopra è caduta schiacciandolo. Dall'azienda è partito l'allarme immediato al 118, perché la situazione sembrava piuttosto complicata fin da subito.Franchini infatti aveva subito un trauma cranico piuttosto evidente. Seppur stordito però l'uomo non ha mai perso coscienza ed è rimasto lucido e responsivo fino all'arrivo dell'ambulanza.Visto il tipo di incidente e la dinamica però si è deciso di attivare comunqe l'elisoccorso. Così l'uomo, dopo essere stato liberato da quella stretta potenzialmente mortale, è stato portato in ambulanza fino alla pista del Cinquale dove ad attenderlo c'era Pegaso pronto a volare fino a Pisa.Per fortuna l'uomo però non ha perso conoscenza, ma in ogni caso per lo scrupolo dei medici si è comunque deciso per il trasporto nell'ospedale pisano.Le verificheSul posto, oltre alla medicina del lavoro e l'ambulanza, è ovviamente arrivata l'Asl per i primi accertamenti. Saranno i rilievi dei tecnici della medicina del lavoro a stabilire cosa è successo, per adesso l'unica certezza è che l'uomo è stato travolto dalla lastra mentre la stava selezionando insieme ai colleghi.L'Asl dovrà fare delle verifiche sul rispetto delle condizioni di sicurezza e sulla presenza dell'attrezzatura prevista e delle procedure al momento dell'incidente. Franchini rimane ricoverato a Pisa e le sue condizioni non sono critiche. --

Gli imprenditori Muttini in aula per la presunta falsificazione di un atto di vendita Il testimone: «Fino al 2007 nessuno lo ha contestato»
carrara Nuova puntata del processo per un presunto falso in un testamento per la cessione di un agro marmifero senza diritto. Si tratta di un processo che vede imputati gli imprenditori Maurizio e Anna Elena Muttini, difesi rispettivamente dall'avvocato Riccardo Balatri e dall'avvocata Roberta Dell'Amico, per una firma che viene ritenuta falsa. Grazie a quello che era riportato sul testamento, firmato da una persona vicina ai due imprenditori, i Muttini hanno ceduto i diritti su agri marmiferi e diritti immobiliari. Cessione che è stata contestata dalla società Ricci Ugo&Sergio, tanto che il legale responsabile ha denunciato tutti. Ieri è stato sentito l'ultimo teste della difesa, l'avvocato Diego Verona che ha spiegato come la contestata falsificazione del testamento non avrebbe potuto incidere nella maniera più assoluta su quella che sarebbe stata la possibilità, da parte dei Muttini, di cedere i diritti di estrazione su agro marmifero alla società di Franchi. Ha spiegato anche che nessuno fino alla data di stipula di quell'atto notarile ha mai eccepito la falsità di un testamento pubblicato nel 20007. Ha anche aggiunto di essersi occupato di tutte le cause promosse dai Ricci contro i Muttini e come nessuna di quelle domande avanzata di fronte alla giustizia civile e amministrativa abbia mai trovato accoglimento. Con condanna alle spese per i soccombenti. Il documento è datato 2007 e in pratica consente agli imprenditori di cedere la cava. Atto che non è andato giù alla Ricci srl, che voleva per sé l'agro marmifero. La discussione è stata fissata per il 6 novembre. --LIBERO RED DOLCE

I rappresentanti del sindacato hanno parlato di sicurezza nel mondo del lapideo con il procuratore Giubilaro, il prefetto e il sindaco Persiani
CARRARA «Troppi morti negli ultimi dieci anni in questa Provincia. Morti Bianche che ci impongono, oltre alle normali esternazioni sulla stampa, agli scioperi e alle manifestazioni a caldo dopo ogni tragedia, di operare "a monte" per far sì che queste tragedie diminuiscano drasticamente o che non si ripetano proprio»

il libro
BAGNONE Oggi, alle 17, presso la sala polifunzionale del Museo Archivio della Memoria, all'interno del Palazzo del Consiglio, a Bagnone, verrà presentato il volume di Angelica Polverini e Oreste Verrini" Le Facce del Fiume. Clemente Castelli e le sue sculture, edito da Tarka. Il libro racconta e presenta una storia appassionante, quella di un uomo - Clemente Castelli - profondamente legato alla sua terra, la Garfagnana, e al suo borgo natale Nicciano, che ormai quasi disabitato come altri borghi del nostro Appennino, si ripopola di singolari presenze di pietra. Le sculture di Clemente prendono vita dal fiume e nel fiume, magico corso d'acqua nel cui greto l'artista individua le pietre più adatte, quelle che gli suggeriscono figure, volti di donna, animali fantastici, guerrieri, creature immaginarie, piccolo universo popolare sostenuto da aneddoti e ricordi dell'autore. Le facce del fiume sono quindi i volti e le figure che si rivelano agli occhi di Clemente quando sono ancora nella loro materia grezza e che prendono vita, arrivando allo stato compiuto, attraverso il suo tenace e sapiente lavoro sulla pietra arenaria. L'evento - patrocinato dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Massa-Carrara, dalle associazioni Manfredo Giuliani di Villafranca e "Donne di Luna" di Bagnone - valorizza l'identità e la tradizione popolare del territorio ed è quindi in sintonia con i valori sostenuti dalle aree di Riserva Mab Unesco dell'Appennino toscoemiliano, di cui il Comune di Bagnone fa parte. -- C.B.

 


l'incontro
FORTE DEI MARMI "Giò Pomodoro e le maestranze artigiane della Versilia": si intitola proprio così la serata che si terrà domani pomeriggio - l'appuntamento è per le 18,30 - nella sala convegni della Società di Mutuo Soccorso al Forte, proprio a due passi dalla "Figlia del Sole" del famoso artista pesarese, e che domina in pieno dentro la piazza Garibaldi

Un convegno e una mostra sugli archetipi femminili


museo del marmo
CARRARA Al Museo del Marmo, oggi dalle 10 e 30, convegno e una mostra organizzati da A.C.C.A, con il patrocinio del Comune "Guardare o vedere. Viaggio dagli archetipi femminili" su temi legati a disturbi del comportamento alimentare. --

 


La kermesse si inaugura domattina alle 10
Domenica a Pontremoli un altro evento
MASSA Si inaugura domattina alle 10 in Archivio di Stato, in via Sforza 3, la mostra documentaria "Fra le carte del fondo Pelliccia Remedi. Una famiglia di artisti nella Carrara del XIX secolo". L'iniziativa rientra nell'ambito delle 28esime Giornate Europee del Patrimonio, istituite nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le nazioni europee. Da anni il Ministero dei Beni Culturali vi aderisce con iniziative in tutto il territorio nazionale, tra musei, aree archeologiche, biblioteche, archivi. Il tema del 2018 è "L'arte di condividere" e allora l'Archivio di Stato di Massa ha pensato ad una mostra su un artista carrarese poco noto, quel Ferdinando Pelliccia, scultore, insegnante e direttore della Accademia di Belle Arti Carrara.Uno spaccato sulla Carrara ottocentesca e sui suoi fermenti artistici che sarà presentato da Gabriella Olivieri. In mostra anche volumi d'arte della biblioteca nazionale di Esperanto che ha sede in Archivio di Stato. La mostra resterà aperta domenica (orario 9-13) e tutti i giorni (lunedì, mercoledì, venerdì 8.15-13.45; martedì, giovedì 8.15-17.15). Sempre nell'ambito delle giornate Europee del Patrimonio, anche la sezione di Pontremoli organizza una mostra documentaria sulla frazione pontremolese di Torrano. Domenica mattina apertura straordinaria (convento SS.Annunziata, sala Rusconi, ore 11) con la presentazione dei volumi "Padre Aldo Bergamaschi. Il cappuccino scomodo" di Alessio Pasquali e "Torrano. Il paese, monte Burello e i Liguri Apuani" di Francesco Fantoni. Relatori Davide Dazzi, Beniamino Magnavacca, Francesco Negrari, Germano Cavalli. Anche a Pontremoli la mostra sarà visitabile tutti i giorni feriali (lunedì, mercoledì, venerdì 8.15-13.45; martedì, giovedì 8.15-17.15). --

Pagina 1 di 552

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree