Stampa questa pagina

«Il nuovo impianto per filtrare i fanghi è una beffa per tutti» Il comitato Tam attacca: «Le cave inquinano e i cittadini pagano per rimediare ai danni fatti all’ambiente, è scandaloso»

20 Novembre 2020 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione

La Nazione

MASSA Nuovo impianto per il filtraggio dei fanghi e della marmettola al Cartaro, «un impianto a spese dei cittadini, quando è oramai accertato da dove proviene l’inquinamento della sorgente, cioè dalle cave». E’ un duro attacco quello del comitato Tutela Ambiente Montano (Tam) del Cai di Massa: «Vale la pena ricordare che era il marzo di questo anno quando i Carabinieri Forestali rilevavano che ‘il gestore non ha rispettato le norme di legge che indicano le quantità ed i tempi previsti per lo stoccaggio temporaneo di questi residui all’interno di un impianto produttivo’.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree