patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Dalla scuola del marmo alla fama internazionale È la storia di Bassam Moushantaf, l'artista libanese più celebrato al mondo

17 Maggio 2018 K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Ms Carrara


Ricorda ancora con affetto le "vasche" in via Roma e il Punzacchin: altri tempi...

 

CARRARA L'arte libanese parla il carrarino. E lo fa nella persona di Bassam Moushantaf, classe 1964 originario di Aabra, attualmente l'artista del Libano più famoso e celebrato nel mondo. Bassam infatti fu a Carrara, all' Istituto per il Marmo "P. Tacca", dal 1984 al 1988 ed è qui che si è formato come artista, lasciando un eccellente ricordo in molti amici. Anche Bassam ricorda con affetto ed importanza questo periodo «in una città che ho amato, amo e sempre porterò nel cuore, di un periodo che ritengo tra i più belli ed importanti della mia vita. Ricordo parecchi compagni di scuola, ricordo il Prof. Viaggi che fu per me fondamentale, ha creduto in me sin da subito e sempre mi spingeva a buttar fuori il talento. Mi ripeteva che ne avevo in abbondanza e dovevo solo imparare ad esprimerlo compiutamente. Scolpisco dall'età di 13 anni, quando feci una statuetta per mia madre con mezzi rudimentali, ma solo a Carrara ho capito di poter diventare un artista. Di quel periodo non posso dimenticare la Via Roma, che definivo "Les Champs Elisée" di Carrara, dove il sabato sera ci si vestiva a festa e si passeggiava tutti assieme. E la Madonnina di Marina di Carrara fronte porto, che facemmo noi dell'Istituto per il Marmo». Così lo ricorda Enrico Bazzell: «Grande amico e gran persona, dalla simpatia contagiosa, generoso, affabilissimo, compagno di tanti pomeriggi sotto i loggiati del Politeama, soffrirebbe a vederlo ridotto così. Era pure il portiere della nostra squadra di calcetto, davvero bravo. Stravedeva per i panini del Punzacchìn il cui nome lui "inglesizzava" in "Puzza King". Siamo ancora in contatto tramite Facebook, è un grande artista ed è rimasto la splendida persona di sempre». Bassam Moushantaf vive adesso in Oman a Mascate con la famiglia, è titolare della Al-Khalili & Al-Moushantaf Marble Factory. Conosciuto in tutto il mondo, scelto sovente per rappresentare artisticamente il Libano all'estero, è molto seguito negli Usa ed in Canada. Una sua opera è presente al Museo di Beirut, dove lo scorso anno ha ricordato, alla Notre Dame University, la tragedia del Titanic in cui perirono 123 libanesi, donando una sua scultura commemorativa. Di recente l'emittente Al Jazeera Qatar gli ha dedicato una lunga intervista reperibile su Youtube.

 

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree