patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

The Latest


Stasera la replica dell’opera di Pirandello al Garibaldi
Nei panni di Michelangelo
«QUI mi sento a casa» ha detto Enrico Lo Verso. «L’altra sera – ha proseguito – stavo guardando la tv, ho visto una cava e istintivamente ho indicato le immagini dicendo: quello sono io».
ENRICO Lo Verso tra arte e cinema. Si è tenuta ieri l’inaugurazione della stagione teatrale del Comune in collaborazione con Fondazione Toscana spettacolo, che ha visto l’attore palermitano portare sul palco del Garibaldi «Uno nessuno centomila», opera di Luigi Pirandello, per la regia di Alessandra Pizzi. Presente anche l’assessore alla Cultura Federica Forti. Dopo la matinee di stamani per le scuole, replica questa sera alle 21. «Questa piece – racconta l’attore – è una sorta di psicanalisi. Lessi il testo e gentilmente rifiutai di recitarlo. Chiamai Alessandra per dirglielo, ma lei mi conquistò e divenne una sorta di bisogno metterlo in opera. Dissi a Alessandra che era un testo strano per il teatro, che non avrebbe avuto successo e che dopo 20 repliche sarebbe finito: siamo qua dopo 250 repliche». «Enrico – ha dichiarato la regista – sarà protagonista di una messa in scena originale, diversa. La sua interpretazione sarà più naturalistica, immediata, volta a sottolineare la contemporaneità di un messaggio universale: la ricerca della propria essenza, dentro la giungla quotidiana delle omologazioni, la voglia di arrivare in fondo ed assaporare la vita, quella autentica, oltre le imposizioni sociali. La paura di essere soli, fuori dal grido sociale della massa. Senza di lui la piece non avrebbe avuto inizio». «Fatichiamo – ha detto il sindaco Francesco De Pasquale – ad avere un teatro a mezzo servizio. Una piece come questa merita di essere su grandi palchi. Contiamo alla prossima stagione teatrale di avere di nuovo gli Animosi perché noi mettiamo al primo posto la cultura come volano dell’economia del nostro territorio». ALL’INCONTRO anche Cosetta Lagani, responsabile del progetto Sky «Michelangelo infinito», il film sulla vita del Maestro che uscirà al cinema entro il 2018 e successivamente verrà distribuito anche all’estero. «È stato basilare – ha detto Lagani – venire a Carrara per girare questo film. Potevamo farlo in studio, ma non avrebbe avuto la stessa potenza. Qui ci siamo sentiti a casa, c’è stata grande collaborazione da parte dei carrarini». Lo scultore Diego Zampolini ha riprodotto la Maschera di Fauno, opera perduta del Maestro, e lo studio Cave Michelangelo di Franco Barattini ha messo a disposizione la copia della Pietà alla produzione del film. Inoltre Luciano Massari, Stefania Corsini e Alessandro Romanini ha collaborato per le consulenze tecniche e artistiche. Alfredo Marchetti

 

Sfuma il sogno di capitale della cultura


Pietrasanta è stata esclusa dall'elenco delle dieci città che si contenderanno il titolo nazionale per il 2020

di Luca Basile PIETRASANTA Bocciata. Senza appello. La città di Pietrasanta non entra nella "decina privilegiata" delle candidate a capitale della cultura italiana del 2020 e sullo sfondo restano amarezza e delusione per l'occasione persa. A mettere il timbro su un'esclusione, che brucia e che ha già innescato non poche ironie sui social, è stata la commissione indicata dal Ministero dei beni culturali. Commissione che dopo avere preso atto del dossier presentato dalle 31 città che si erano candidate partecipando al bando, ha deciso di conseguenza. Una bocciatura che fa ovviamente male perché Pietrasanta, su input dell'ex amministrazione Mallegni, puntava ad entrare, quanto meno, visto che vincere era obiettivamente impresa complicata, nella lista delle dieci prescelte: non sarà così

 


La Sistemi di Gestione e Innovazione di Lorenzo Antonini, azienda di Pietrasanta associata Cosmave, ha raggiunto l'importante traguardo dell’estensione della Certificazione del Sistema Qualità aziendale secondo la norma internazionale UNI EN ISO 9001:2015 L'azienda vanta una pluriennale esperienza nelle attività di consulenza di direzione per certificazioni ambientali, qualità e sicurezza) e nella predisposizione delle procedure legate alla marcatura CE del lapideo quale laboratorio “prove di resistenza meccanica su materiali lapidei”.
Nei prossimi giorni Lorenzo Antonini, farà parte della staff Cosmave che visiterà le aziende associate: scopo del door-to-door la promozione delle nuove attività specifiche pensate sopratutto per le piccole aziende della compagine consortile. Dalle opportunità e strumenti offerti dal web, ai bandi di finanziamento previsti per le pmi, alle possibilità di crescita che sono offerte, appunto, dalle certificazioni ambientali, di qualità e di sicurezza, oltre alla spiegazione degli obblighi di legge che derivano dalla Marcatura CE propria del settore del marmo.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree