patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

PIETRASANTA Cresce il fronte dei contrari alla riapertura di Cava Ceragiola, previsione inserita nel futuro piano operativo del Comune. Dopo la petizione lanciata dagli abitanti di Solaio, Vitoio e Castello ad opporsi è anche Rifondazione comunista. «Inopportuno e anacronistico. Non troviamo altri termini – scrivono il circolo di Pietrasanta e quello di Seravezza-Stazzema-Forte dei Marmi – sulla volontà di concedere le autorizzazioni all’attività lavorativa di Cava Ceragiola, chiusa da tempo e vicinissima a una frana non ancora sanata. Con una previsione di traffico pesante insopportabile per l’abitato e un rischio elevatissimo di ricaduta nociva di polveri sottili anche per gli abitanti di Seravezza, unica via d’accesso per i mezzi diretti alla cava». Secondo Prc sarebbe stato meglio indire una conferenza di servizi tra i due comuni.

La Nazione

Sopralluogo del sindaco negli studi di via Umbria Lo scultore Carta al lavoro per una mostra oltre città
PIETRASANTAE’ un dedalo di laboratori tra chi restaura sculture in marmo, chi si occupa di microfusione e stampa tridimensionale, chi lavora l’oro e la ceramica e chi esegue intagli di alta precisione. Benvenuti nel “Vicolo degli artigiani“, spazio pieno di creatività ricavato in via Umbria dove ieri si è recato il sindaco Alberto Giovannetti per un sopralluogo (nella foto con lo scultore Giuseppe carta).

La Nazione

CARRARA «Vedremo – ha spiegato in commissione l’assessore al Marmo Matteo Martinelli – quale collaborazione ci sarà dall’altra parte, dalla parte delle aziende. Speriamo che ci sia una risposta positiva, anche se certo non è facile se pensiamo che il tanto auspicato clima di collaborazione si è risolto con 19 ricorsi.

Settanta progetti per il rilancio

La Nazione

Numerose proposte e 19 ricorsi sono i numeri relativi all’articolo 21 del regolamento degli agri marmiferi

Il Tirreno

Massa-Carrara. Sì a maggioranza al bilancio di esercizio 2020 dell'Ente parco regionale delle Alpi Apuane, illustrato in aula nel consiglio regionale dalla presidente della commissione territorio e ambiente Lucia de Robertis (Pd). La proposta di delibera è stata licenziata a maggioranza con 19 voti favorevoli, 13 contrari e nessun astenuto. Come affermato da De Robertis «il bilancio di esercizio 2020, si chiude con un utile di esercizio di quasi 54 mila euro con un valore della produzione di oltre 1 milione e 700 mila euro, una riduzione del 3,1 per cento rispetto al 2019». In tale contesto si ricorda l'acquisto di beni, pari a 40mila euro (con la riduzione del 5,2 per cento rispetto al 2019) e l'acquisto di servizi pari a oltre 200mila euro (con una riduzione di oltre il 27 per cento rispetto al 2019).

Il Tirreno


Carrara. Continua a prendere forma, a suon di modifiche ed aggiunte, la disciplina di attuazione per l'applicazione dell'articolo 21 del Regolamento degli Agri marmiferi. Ossia quell'articolo che, in estrema sintesi, prevede la possibilità di estendere la durata del periodo transitorio per i concessionari di cava che investano in progetti con ricadute positive per la città.La discussione, ieri in commissione marmo, si è focalizzata ancora una volta sui tempi, prima di giungere all'approvazione a maggioranza (contrari Andrea Vannucci, Cristiano Bottici e Massimiliano Bernardi) del testo modificato della disciplina, che entro fine mese approderà in consiglio comunale per l'ok definitivo. Due le novità per le imprese che intendano investire in città: intanto lo slittamento del termine per la presentazione dei progetti dal 28 febbraio 2022 al 30 aprile 2022. Una soluzione intermedia tra quanto suggerito la scorsa settimana dalla giunta, che avrebbe ritenuto sufficiente una proroga di un mese (31 marzo era il termine indicato in una prima proposta di modifica), e le richieste di Bottici e Vannucci di far slittare ulteriormente il termine, rispettivamente, di tre ed otto mesi.

Pagina 1 di 1440

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree