patrocinio comune

0

Alfabeto Artigiano, è la nona edizione di "Le Mani Eccellenze in Versilia"

Settembre 18th, 2020
Un format, "Le Mani Eccellenze in Versilia" che raggiunge la nona ...
0

Nuovi corsi in autunno per la sicurezza del lapideo

Settembre 15th, 2020
✅ Base preposti cave: 6 Ottobre✅ Aggiornamento addetti semovente: 13 ...
0

A giro per le strade di Carrara, alla scoperta dei luoghi vissuti dai grandi della cultura, dell'arte e della società

Settembre 11th, 2020
Il progetto della studiosa Maria Mattei: un itinerario che ripercorra ...
0

Museo del marmo visite gratuite Come prenotare

Settembre 11th, 2020
La Nazione CARRARA Visite gratuite al Museo Civico del Marmo fino al ...
0

Musa Pietrasanta: Corso di formazione "IL MOSAICO - con URSULA CORSI"

Settembre 04th, 2020
Sabato 19 e Domenica 20 settembre 2020 presso MuSA - Via ...
0

Il numero di Agosto del periodico del consorzio

Agosto 11th, 2020
Il nuovo numero del nostro periodico. In evidenza le principali ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

Le opere di Balderi al Museo diocesano

Il Tirreno


Mostra Le opere di Balderia l Museo diocesano Nel Museo Diocesano di Massa continua fino al 4 ottobre la mostra retrospettiva "Omne vivum ex ovo" dedicata all'artista Iginio Balderi (Pietrasanta 1934-Milano 2005), scultore riconosciuto a livello internazionale per la ricerca formale sempre all'avanguardia e che ha vissuto tra la Versilia, Milano e gli ultimi anni in Olanda. La mostra è curata da Mauro Daniele Lucchesi e organizzata dall'Associazione Quattro Coronati di Massa insieme all'Archivio Iginio Balderi. Il percorso espositivo presenta 15 sculture in bronzo, fibra di vetro e marmo, che ripercorrono in parte la vita artistica di questo grande scultore: da "Giocolieri" opera in bronzo del 1959, alle più recenti "Spirale" opera in marmo del 1980, "Città" sempre opera in bronzo del 1990, fino ad alcune opere di grandi dimensioni come "Eos", tutte collocate nello splendido giardino ottocentesco, nell'androne del Palazzo e nelle sale del museo. Nel loro silenzio queste sculture "raccontano la presenza umana" in dialogo con i capolavori di arte sacra presenti nel Diocesano: da Jacopo della Quercia a Bernardino Del Castelletto, offrendo una visione davvero particolare, suggestiva e inedita delle opere di Balderi.

Il Tirreno

Massa-Carrara Con deliberazione n. 15 dell'11 settembre 2020 il Consiglio Direttivo del Parco delle Alpi Apuane ha approvato le Linee guida ed istruzioni tecniche per gli interventi di sistemazione ambientale e di riduzione in pristino nei siti estrattivi. Si tratta di una serie di indicazioni operative - si spiega in una nota - con cui l'ente dà attuazione a norme contenute nel Regolamento sui procedimenti di sospensione e riduzione in pristino per i siti estrattivi in cui si sono verificate difformità rispetto ai progetti approvati. Le stesse indicazioni valgono anche per le cave oggetto di recupero ambientale per fine attività o per reintegrazione paesaggistica Nel dettaglio, le Linee definiscono, per la prima volta, le modalità di esecuzione degli interventi in galleria e stabiliscono tempi diversi per la rinaturalizzazione dei luoghi a seconda della loro natura

Il Tirreno

L'assemblea generale a milano "in presenza"


Massa-Carrara L'Assemblea Generale di Confindustria Marmomacchine, svoltasi ieri a Milano presso l'Hotel Enterprise ha visto la partecipazione di 110 delegati tra Imprenditori provenienti da ogni parte d'Italia e rappresentanti delle principali Istituzioni governative e imprenditoriali. Marco De Angelis (Gda Marmi e Graniti), di Massa, è stato confermato presidente dell'Associazione anche per il biennio 2020/2022. L'Associazione nazionale del comparto marmifero e tecno-marmifero italiano, pur nel rispetto rigoroso di tutte le norme anti-contagio, ha scelto di svolgere la propria convention annuale "in presenza" e non per via telematica - si sottolinea in una nota - quale tangibile segno di ripartenza per tutta la business community che si riconosce in Confindustria Marmomacchine dopo lo stop forzato ai meeting imposto dalla pandemia da Covid19.

Santa Maria del Fiore, patrimonio unico

La Nazione

Riaperta al pubblico la maggiore collezione di sculture del Medioevo e del Rinascimento fiorentino: 750 opere da ammirare
FIRENZE Dopo la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto, il Duomo e il Battistero, anche il museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore ha riaperto ai visitatori, con la maggiore collezione al mondo di scultura del Medioevo e del Rinascimento fiorentino. Le sale della monumentale struttura rinnovata nel 2015, conservano 750 opere tra statue e rilievi in marmo, bronzo e argento, tra cui capolavori dei maggiori artisti del tempo: Michelangelo, Donatello, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, Andrea Pisano, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia Andrea del Verrocchio e molti altri ancora. Tra i tanti capolavori, la Pietà di Michelangelo, la Maddalena e i Profeti di Donatello, le Cantorie di Luca della Robbia e Donatello, le leggendarie Porta del Paradiso e la Porta Nord di Lorenzo Ghiberti del Battistero di Firenze. Fondato nel 1881, negli ambienti trecenteschi dove Michelangelo scolpì il David, per raccogliere le opere eseguite nei secoli per i monumenti della Cattedrale di Firenze, il museo dispone oggi di quasi 6.000 metri quadri di superficie espositiva, con 25 sale su tre piani.

Storia e sapienza raccontate con il marmo

La Nazione

La Nazione

Il programma del candidato di «Toscana a sinistra» per Fattori presidente
CARRARA «Economia alternativa che superi la monocoltura del marmo». Paolo Orlandi, candidato di Toscana a Sinistra per Fattori presidente, parla della sua idea di razionalizzazione dell’escavazione e del piano di edilizia popolare. L’operaio edile e attivista del collettivo archivi della resistenza di Fosdinovo, non ha dubbi: «necessaria la chiusura delle cave nel Parco delle Apuane e la gestione pubblica degli agri marmiferi».

Pagina 1 di 950

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree